Chi sei, c..c..c… Contessa !

 

Oggi ho ripreso in mano il basso. Due mani ferme come pietre, distrofiche, fuori tempo.

E allora, fuori tempo per fuori tempo, ho cominciato con qualcosa di facile: questa c’aveva un giro di basso che lo suonava anche mia zia, eppure… fatica anche qui…